top of page

Seconda consultazione sull’Iv. Pa. “Sostituire il finanziamento iniziale con una soluzione moderna”

La Commissione dell’educazione del Consiglio degli Stati (CSEC-S) ha aperto una nuova consultazione sull’iniziativa parlamentare 21.403 “Sostituire il finanziamento iniziale con una soluzione moderna”. L’accento è posto sull’introduzione di un assegno di custodia in conformità con la legge sugli assegni familiari.


Foto: Béatrice Devènes 2014 | parlament.ch

Nella sua seduta del 22 agosto 2023 la CSEC-S ha deciso, con 10 voti contro 3, di entrare in materia sul progetto. Ha inoltre sottoposto all’Amministrazione diversi mandati d’esame per vagliare la possibilità di elaborare una variante basata sulla legge sugli assegni familiari (cfr. News precedente sotto). La CSEC-S ha deciso di indire una nuova consultazione sulle sue proposte relative al progetto di legge federale concernente il sostegno alla custodia di bambini complementare alla famiglia e ai Cantoni nella loro politica di sostegno alla prima infanzia (LSCus) e al decreto federale.


L’assegno di custodia come proposta alternativa al progetto del Consiglio nazionale

Per la CSEC-S sono tre gli aspetti principali del progetto. In primo luogo, mediante l’introduzione di un assegno di custodia la Commissione persegue soprattutto obiettivi economici. Secondariamente, perla Commissione è importante non sovraccaricare il bilancio della Confederazione con una nuova prestazione fortemente vincolata. Ritiene che il sistema di finanziamento da essa proposto, basato sui contributi del datore di lavoro ed eventualmente del lavoratore, sia compatibile con l’obiettivo di contrastare la penuria di manodopera qualificata. Teme inoltre fortemente i possibili effetti di trascinamento di un contributo federale come concepito dal Consiglio nazionale. Nel corso delle deliberazioni sono altresì emerse consistenti perplessità in merito all’attuabilità del progetto del Consiglio nazionale. La soluzione presentata dalla CSEC-S tiene conto dei suoi timori di dover creare strutture molto onerose nei Cantoni in caso di introduzione di un contributo federale. La CSEC-S ritiene che il suo approccio, che prevede l’introduzione di un ulteriore assegno a livello nazionale attraverso la legge sugli assegni familiari, sia più in linea con gli obiettivi perseguiti dall’iniziativa. Gli assegni familiari servono a compensare parzialmente i costi sostenuti dai genitori per i figli. 


La consultazione si concluderà il 12 giugno 2024.


Alleanza Infanzia prenderà parte alla consultazione. Renderemo disponibile la nostra presa di posizione non appena l’avremo redatta. Per inoltrare una presa di posizione non occorre un invito particolare - tutti possono partecipare, anche singoli cittadini.


Ulteriori informazioni

Σχόλια


bottom of page