top of page

Giornata svizzera della lettura ad alta voce 2022

Il 18 maggio 2022 si terrà la quinta Giornata svizzera della lettura ad alta voce. Cinque anni, un bell’anniversario da festeggiare! In tutta la Svizzera si celebrerà la magia della lettura a voce alta: nelle scuole, negli asili, nelle biblioteche, a casa e in molti altri luoghi. Alcune letture saranno fruibili anche online. Anche quest’anno l’evento desidera mostrare quanto leggere sia importante e faccia bene.



Per partecipare basta accedere al sito www.giornatadellalettura.ch e iscriversi. Con un po’ di fortuna, si può vincere una delle cinque raccolte di libri in palio! La Giornata della lettura è un’iniziativa organizzata dall’Istituto svizzero Media e Ragazzi – ISMR in collaborazione con 20 Minuti e numerosi altri partner.


L’Istituto svizzero Media e Ragazzi ISMR, in collaborazione con 20 minuti e numerose istituzioni partner, organizza la quinta Giornata svizzera della lettura ad alta voce, il 18 maggio 2022. Leggere ad alta voce, infatti, è la forma più efficace di promozione alla lettura. Il recente studio PISA non attribuisce una pagella particolarmente positiva ai giovani svizzeri: quasi un quarto di loro al termine delle scuole dell’obbligo non comprende testi semplici. Da un lato, i giovani non sono in grado di estrapolare informazioni rilevanti all’interno dei testi, dall’altro non riescono a valutare e riflettere su ciò che hanno letto. Occorre naturalmente del tempo affinché i bambini e i giovani imparino a leggere e scrivere. Possiamo però incoraggiarli e sostenerli con regolari letture ad alta voce. Anche perché molti studi confermano che questa attività non solo è divertente, ma al contempo aiuta lo sviluppo cognitivo ed emotivo dei bambini. È infatti dimostrato che i bambini a cui viene letto quotidianamente ad alta voce, acquisiscono un vocabolario più ampio e imparano a leggere e scrivere più facilmente rispetto ai loro coetanei.


Partecipare alla Giornata

Anche quest'anno, per la quinta volta, tutti coloro che lo vorranno potranno regalare la gioia della lettura in occasione della Giornata svizzera della lettura ad alta voce. Chiunque ami leggere è dunque invitato a partecipare all’evento leggendo ad alta voce a bambini e giovani: a casa in famiglia, all'asilo, in una classe scolastica, in biblioteca o in un altro luogo. A causa della situazione sanitaria, l’ISMR raccomanda di organizzare eventi di lettura con un numero ristretto di partecipanti, se possibile all'aperto e nel rispetto delle norme di sicurezza. Che sia a scuola oppure a casa in seno alla famiglia, tutti insieme i partecipanti celebreranno la lettura ad alta voce come un’arricchente esperienza che crea vicinanza e migliora le opportunità formative.


Sul sito web www.giornatadellalettura.ch i privati, le istituzioni scolastiche e altre organizzazioni possono iscrivere la propria iniziativa/evento di lettura e, con un po’ di fortuna, vincere una delle cinque raccolte di libri in palio. Inoltre, sempre sul sito, è possibile ordinare materiale promozionale, consultare i suggerimenti su come leggere ad alta voce e scoprire i consigli di lettura di questa edizione. Al seguente link è scaricabile anche un’utile guida per organizzare al meglio gli eventi ed iniziative di lettura durante la crisi sanitaria legata al Covid: www.giornatadellalettura.ch/it/chi-siamo/download/


Una rete forte di partner

La Giornata svizzera della lettura ad alta voce è resa possibile dalla collaborazione affiatata di una vasta rete nazionale di partner. L’iniziativa è stata lanciata dall’Istituto Svizzero Media e Ragazzi ISMR in collaborazione con 20 Minuti ed è sostenuta dall'Ufficio federale della cultura e da numerose fondazioni e associazioni attive nella cultura e nel sociale. Numerosi altri partner di rete si impegnano a diffondere il messaggio veicolato dall’evento, tra questi la Conferenza Svizzera dei direttori cantonali della pubblica direzione (CDPE), l’Unione delle città svizzere (SSV), l’Associazione mantello degli insegnanti svizzeri (LCH), l’Associazione librai ed editori svizzeri (SBVV) e Bibliomedia Svizzera.

Comentarios


bottom of page