1'700 bambini disabili all’anno a causa del consumo di alcol in gravidanza

La disabilità congenita più comune è dovuta all’esposizione all’alcool durante la gravidanza. I disturbi dello spettro fetale alcolico (FASD) spesso condizionano gravemente la vita di chi ne è affetto. Il sito web della Fondazione Dipendenze Svizzera fornisce informazioni per medici e specialisti.

schwangere Frau hält ein Weinglaus in der Hand vor ihrem Babybauch
Foto: daniiD / Adobe Stock

Il sito web della Fondazione Dipendenze Svizzera fornisce agli specialisti informazioni sul tema dei disturbi dello spettro fetale alcolico (FASD).


Il disturbo dello spettro fetale alcolico (FASD) colpisce tra l'1 e il 4 % dei neonati in Europa. I danni al feto dovuti all’esposizione all’alcool durante la gravidanza sono la disabilità congenita più comune in Svizzera. In cifre ciò significa: almeno 1'700 bambini all’anno. Di questi, 170-400 bambini sono affetti da sindrome alcolica fetale grave (FAS).


L’esposizione prenatale all’alcol è associata a molti rischi. Diagnosticare la FASD è spesso difficile. I possibili effetti includono problemi di memoria e di apprendimento, problemi psicomotori e problemi di comprensione del linguaggio.


La vita delle persone colpite ne risente spesso. Sul sito della Fondazione Dipendenze Svizzera, medici e altri specialisti possono trovare informazioni, consigli e linee guida sulla FASD. Le informazioni sono suddivise in diverse categorie di età e vanno dai neonati agli adulti.


Ulteriori informazioni

Informazioni sulla FASD