top of page

Canton Neuchâtel: l’impegno per la custodia complementare alla famiglia dà i suoi frutti

La politica del cantone di Neuchâtel in materia di custodia dell’infanzia complementare alla famiglia ha effetti positivi per la popolazione e genera benefici economici per la pubblica amministrazione: si traduce in un aumento del tasso di occupazione, in un minor numero di interruzioni dell’attività lavorativa e in un aumento del reddito familiare. Questi sono i risultati di uno studio dell’Università di Neuchâtel sull’occupazione e il reddito delle madri con figli in tenera età.


BBC Creative | unsplash.com

Tra il 2003 e il 2020, il cantone di Neuchâtel ha creato circa 2'300 posti per la custodia dei bambini, sovvenzionati dalla Confederazione. Questi sforzi a favore delle famiglie e dell'occupazione delle madri stanno dando i loro frutti: oltre a fornire il più ampio accesso possibile, la custodia complementare alla famiglia facilita il reinserimento delle madri nel mondo del lavoro e favorisce la crescita economica del cantone.


Risultati chiari sulla politica progressista in ambito di custodia complementare alla famiglia

  • Lo studio mostra una correlazione positiva tra il grado di copertura nel settore prescolare e il tasso di occupazione: un aumento di 1 punto nella copertura dei bisogni è accompagnato da un aumento di 0,8 punti nel tasso di occupazione delle madri. In altre parole, l'attività professionale supplementare generata da questi posti rappresenta un aumento del tasso di occupazione dal 30% al 60% per 2000 donne o dal 40% all'80% per 1500 donne.

  • Un altro effetto positivo è costituito dalla riduzione delle interruzioni di carriera delle madri. Le uscite temporanee dal mercato del lavoro sono state ridotte dal 15% al 18% a seconda della categoria interessata. Questi risultati indicano un impatto positivo significativo sul reddito familiare. Lo studio dell'Università di Neuchâtel calcola che, grazie a un ritorno più rapido sul mercato del lavoro, combinato con una minore penalizzazione salariale, il reddito di una donna impiegata a tempo pieno nel settore terziario aumenterà di 188'133 franchi nel corso della sua carriera.

  • Questa dinamica economica si ripercuote anche sul gettito fiscale del cantone. Lo studio mostra che le entrate direttamente attribuibili alla presenza di strutture di custodia pre- e extrascolastica ammontano a 17,5 milioni di franchi per il cantone di Neuchâtel e a 10,5 milioni di franchi per i comuni. Anche le autorità pubbliche traggono quindi vantaggio da una politica efficace in ambito di custodia complementare alla famiglia.


Un segnale per tutta la Svizzera

L’esempio di Neuchâtel dimostra la necessità e gli effetti positivi di misure nel campo della custodia complementare alla famiglia. A livello nazionale, questa importante questione è attualmente all’esame del Parlamento. La Commissione della scienza, dell’educazione e della cultura del Consiglio nazionale, nell’iniziativa parlamentare 21. 403 «Sostituire il finanziamento iniziale con una soluzione moderna», chiede che i finanziamenti di partenza temporanei previsti dalla «legge federale sugli aiuti finanziari per la custodia di bambini complementare alla famiglia» siano sostituiti da un sostegno permanente. Ridurre significativamente i contributi versati dai genitori e migliorare l’educazione della prima infanzia, al fine di aumentare le opportunità di sviluppo dei bambini e migliorare la conciliabilità tra vita familiare e vita professionale.


Ulteriori informazioni

Commentaires


bottom of page