top of page

Periodo di pratica nel settore della custodia dell’infanzia: pochi progressi

Molti giovani devono tuttora assolvere un periodo di pratica prima di poter iniziare un apprendistato come operatori/trici socioassistenziali. È quanto emerge dal bilancio di SAVOIRSOCIAL in occasione della terza tavola rotonda nazionale sull’argomento.


Foto: BBC Creative | unsplash.com

Le misure hanno determinato solo lievi progressi

Alla terza tavola rotonda nazionale sul tema dei periodi di pratica indipendenti prima dell’inizio del tirocinio OSA hanno partecipato, oltre a SAVOIRSOCIAL, rappresentati della Segreteria di Stato dell’economia (SECO), della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI), della Commissione federale per le questioni familiari (COFF) e della Conferenza svizzera degli uffici della formazione professionale (CSFP). I presenti hanno riferito in merito alle misure adottate nei loro settori di competenza per ridurre gli stage indesiderati prima dell'inizio dell'apprendistato. È emersa chiaramente la necessità di ulteriori interventi per conseguire gli obiettivi fissati nella dichiarazione congiunta del 2016. Di conseguenza, i/le giovani dovrebbero di regola iniziare la formazione professionale di base (OSA) immediatamente dopo aver terminato la scuola dell’obbligo. Se nel 2018 il 51% dei tirocinanti ha dovuto completare uno o più stage prima di iniziare l'apprendistato, nel 2020 la percentuale era ancora del 46%.


Finanziamento: la sfida più importante

È stato nuovamente sottolineato che il finanziamento rappresenta la sfida principale, in particolare nel settore dell’infanzia. Pertanto, per quanto riguarda il finanziamento della custodia complementare alla famiglia, il “lobbismo” a livello politico è stato menzionato come una soluzione importante. Inoltre, è necessario proseguire il lavoro di sensibilizzazione e di consulenza presso le imprese per mostrare loro come possono evitare il periodo di pratica. Grazie alla nuova ordinanza sulla formazione professionale OSA, le aziende possono assumere più apprendisti che in passato.


Contesto

Gran parte delle persone in formazione per la professione di Operatrice/operatore socioassistenziale, prima di accedere alla formazione professionale di base, ha assolto uno o addirittura diversi periodi di pratica indipendenti. Le basi legali però non lo prevedono né lo auspicano. SAVOIRSOCIAL si è occupato dell’argomento e, nel mese di dicembre 2016, ha indetto una tavola rotonda sul tema. In collaborazione con i rappresentanti di Confederazione, Cantoni e organizzazioni dei membri è stata redatta una dichiarazione, con l’obiettivo di ridurre gli ostacoli all’accesso alla formazione professionale di base costituiti dai periodi di pratica.


Ulteriori informazioni

Comments


bottom of page