Pari opportunità – promuovere il potenziale indipendentemente dal genere

Gli stereotipi si manifestano già nella prima infanzia. Questi modellano l'identità di genere fin dalla più tenera età, portano inevitabilmente a disparità di trattamento e ostacolano lo sviluppo delle potenzialità dei bambini.


Foto: Alexander Dummer / unsplash

Nel periodo di legislatura 2020 - 2023, la «Prospettiva di genere nella politica dell'infanzia e della gioventù» è uno dei temi prioritari della Commissione federale per l'infanzia e la gioventù (CFIG). Un'attenzione particolare è rivolta ai bambini fino a 4 anni nel contesto degli asili nido.


La panoramica delle ricerche e dei progetti sulla prospettiva di genere commissionati dalla CFIG mostra grandi differenze tra le regioni linguistiche e i cantoni. La situazione attuale si basa in gran parte sull'impegno personale e sulla volontà politica a livello locale. Gli stereotipi e i ruoli di genere sono ancora fortemente radicati nella società, ma possono essere cambiati. Gli specialisti del settore hanno un ruolo essenziale in questo. Oltre ad aumentare la consapevolezza dell'influenza degli stereotipi di genere sulle proprie percezioni e azioni, la «prospettiva di genere» deve essere sempre più inclusa nella formazione di base degli specialisti attivi nell’ambito dell’infanzia e dei giovani. Inoltre, sono necessari forti incentivi per rivedere gli aspetti strutturali e procedurali negli asili nido in relazione alla prospettiva di genere.


Ulteriori informazioni e letteratura: