Canton Berna: buoni per incoraggiare l'apprendimento della lingua nella prima infanzia

Nel Canton Berna, il programma d'integrazione cantonale KIP 2bis per il periodo 2022-2023 prevede di incoraggiare l’apprendimento della lingua nella prima infanzia attraverso un sistema di buoni. Bambini che necessitano di un supporto linguistico riceveranno buoni per la custodia negli asili nido pari al 40%. Attraverso questa modalità, si pensa di raggiungere l'obiettivo strategico di consentire a tutti i bambini di comunicare nella lingua parlata nel luogo di residenza quando iniziano la scuola dell'obbligo.


Kinder malen in einem Buch
foto: Andrew Ebrahim / unsplash

Affinché i bambini, durante le interazioni quotidiane, imparino la lingua del loro luogo di residenza, è necessario instaurare un rapporto di fiducia con la persona che li assiste e (una permanenza sufficiente nella struttura d’accoglienza) presa a carico in quantità sufficiente. Entrambi (questi aspetti) sono stabiliti al momento della visita della struttura d’accoglienza.


Il sistema di buoni per la custodia, finanziato congiuntamente dal Canton Berna e dai comuni, ha già preso avvio. Attualmente 301 comuni (96%) concedono buoni per la custodia. Grazie all’incoraggiamento dell’apprendimento della lingua circa 330 bambini beneficiano attualmente di una specifica custodia extrafamiliare.


Accesso anche per le famiglie richiedenti l'asilo

Al fine di garantire l'accesso anche alle famiglie richiedenti l'asilo, i comuni non devono pagare franchigie per questo specifico gruppo. I bambini hanno così accesso a un sostegno linguistico adeguato nelle strutture ordinarie. Non sono più isolati dagli altri bambini e interagiscono con loro, che siano di lingua francese o tedesca, e con il personale, il che facilita l'apprendimento della lingua.


Ulteriori informazioni