Bilancio del programma d’incentivazione alla creazione di strutture di custodia dei bambini

Anche nel 2021 l’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) traccia un bilancio dei finanziamenti concessi. Dall’entrata in vigore, 18 anni fa, della Legge federale sugli aiuti finanziari per la custodia dei bambini complementare alla famiglia (LACust), la Confederazione ha sostenuto con 408 milioni di franchi la creazione di 65'329 posti supplementari per la custodia dei bambini, con l’approvazione di un totale di 3'601 domande. 220 domande, con le quali dovrebbero essere creati altri 5'200 posti tra il 2019 e il marzo 2021, sono attualmente in fase di valutazione.

Due bambini che giocano fuori
Foto: Markus Spiske / unsplash

Bilancio dopo 18 anni: 38'021 nuovi posti in asili nido e 27'308 in strutture di custodia parascolastiche

Se si raffronta il numero di nuovi posti di custodia per l’infanzia creati per anno di apertura, nel 2020 ne sono stati creati 439, 363 dei quali in asili nido. Ben un terzo di questi sono stati creati nella Svizzera latina. In rapporto alla popolazione di età compresa tra 0 e 15 anni, il maggior numero di posti è stato creato nei cantoni di Basilea Città, Neuchâtel, Vaud, Zurigo e Zugo. La maggior parte delle richieste proveniva da enti privati (72%).


Dati relativi agli asili nido sovvenzionati

L’analisi dei dati operativi degli asili nido sovvenzionati mostra che il 91% dei bambini assistiti non ha più di 4 anni. Il 57% appartiene alla fascia d’età compresa tra i 2 e i 4 anni. Oltre un terzo dei bambini (35%) viene assistito per due giorni alla settimana in asili nido integrativi. Per quanto riguarda il personale di assistenza, quasi la metà degli impiegati non ha (ancora) una formazione specifica. Circa un terzo dei posti di lavoro è occupato da persone in formazione o tirocinanti. Quasi due terzi degli asili nido sovvenzionati applicano tariffe in funzione del reddito.


Temporaneo o permanente?

A causa del continuo bisogno di posti di custodia per l'infanzia, nel settembre 2018 l’Assemblea federale ha prolungato per la terza volta il programma d'incentivazione fino al 31 gennaio 2023. Nell'ambito dell'iniziativa parlamentare 21.403, la Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura del Consiglio nazionale, chiede che il programma d'impulso temporaneo sia trasformato in un sostegno permanente, con l'obiettivo di migliorare l'educazione della prima infanzia in tutta la Svizzera e di ridurre i contributi versati dai genitori.


Ulteriori informazioni: